Una valigia per quattro, verso l’Oceano e oltre.


Quello che ci serve veramente, in realta’, sono occhi curiosi e mente aperta, il mondo poi si fa conoscere.

Siamo quasi pronti, tra meno di 3 giorni partiamo.

Ok in realta’ non siamo pronti per niente, le valigie sono ancora vuote, mentre la lavatrice e’ sempre piena. Io sono imbottita di antinfiammatori e spray per la gola, giusto per essere in forma per la partenza!

Non voglio svelarvi ancora nulla perche’ lascio che sia una sorpresa fino all’ultimo, diciamo che non andiamo proprio dietro l’angolo, dovremmo affrontare un volo aereo molto lungo, che ci portera’ verso l’Oceano e anche oltre!!!

Sara’ il nostro primo viaggio in quattro, l’anno scorso purtroppo non riuscimmo ad andare in Messico come fu programmato, ma per fortuna fece caldo anche qui, per tutto il mese di Novembre e noi come al solito passavamo le giornate in spiaggia.

Quest’anno ci siamo decisi, abbiamo tirato fuori i passaporti e abbiamo comprato quattro biglietti. Finalmente saliremo sull’aereo tutti insieme, perche’ ogni volta salutiamo Papa’ Glamour che decolla, mentre noi rimaniamo con i piedi per terra.

passaporti

Sono contenta perche’ andremo in un posto che per noi e’ come dire CASA, anche se siamo distanti migliaia di chilometri, e’ un posto dove mi sento al sicuro, dove cammino per quelle vie che ad ogni angolo mi incantano, dove anni fa ci lasciai un pezzo di cuore, e allora lunedi’ me lo vado a riprende, ma ne lascero’ un altro, perche li’ e’ dove io vorrei sempre ritornare.

L’unica cosa che mi preoccupa saranno le lunghe ore in aereo, non per me, ma per il FURIOSO! Allegra ha gia’ volato, e aveva appena 15 mesi, ovviamente fu bravissima e dormi’ quasi tutto il tempo.

Senza contare tutti i bagagli che avremmo con noi: una valigia a testa, la borsa del cambio per il nano, il mio zaino, quello di papa’ e  lo zaino di Ally. E e poi il passeggino e il cuscino della nanna del furioso perche’ guai, senza quello non si addormenta, e io sinceramente non voglio fare impazzire tutto l’aereo, ma…Dove ce lo mettiamo?!?

Nel frattempo sto pensando se sia meglio una valigia mezza piena, o una mezza vuota. Nel primo caso avrei tutto alla mia portata e non mi sentirei mai fuori posto. Nel secondo invece potrei dare sfogo a sedute di shopping sfrenato.

attachment-1-58

Ma cio’ che desidero di piu’ e’ immergermi completamente nella citta’, e’ guardare con occhi attenti per poter immagazzinare tutto, fino a farmi venire il mal di testa. Voglio sentirmi cittadina di quel paese, anche se solo per una settimana, voglio respirare il suo profumo e portarmelo dietro fino al prossimo incontro.

Come degli appuntamenti fissi tra me e questo paese. Perche’ si amano le persone, gli animali e anche le citta’, cosi’ io ho trovato la mia citta’ gemella e non vedo l’ora di svelarvi quale sia!

Che fate, venite con me? Non ve ne pentirete!

 

MAMMA GLAMOUR

 

 

 

 

 

mammaglamour
About me

YOU MIGHT ALSO LIKE

La dura consapevolezza di essere un pò meno indispensabile.
February 27, 2017
Natale: 10 idee regalo per la famiglia sotto i 30 euro – PhotoSi`
November 11, 2016
Non ho una sorella “vera”, ma per fortuna c’e` LEI!
May 29, 2016
Quando una nonna è molto di più…
May 12, 2016
Se vi dico che non sarete mai soli, fidatevi – Ai miei figli
April 26, 2016
KUTIKAI – Il nuovo design per bambini
March 15, 2016
Fuga dalla routine: un week end a…sciare!
March 07, 2016
Comfort Zone : giu` le mani dal lettone !
March 04, 2016

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *