Vi spiego perche’ a San Francisco ci sentiamo a casa.


Come tutte le cose piu’ belle, anche il nostro viaggio in California e’ passato, e anche troppo in fretta. Ecco il diario della nostra #calilife!

Un posto chiamato casa, perche’ li’ noi ci sentiamo davvero tanto citizens e poco visitors. Ora vi spiego perche’, secondo noi.

San Francisco e’ uno di quei luoghi che ti illuminano gli occhi, che ti fanno guardare in ogni angolo di strada per non perderti nulla, perche’ a San Francisco NON puoi permetterti di NON vedere.

attachment-1-65

Da qui per esempio si vede tutto, da qui si concentra l’essenza della citta’: Downtown e i suoi grattacieli che non disturbano, ma che si integrano alla perfezione con le tipiche strade sali e scendi. E poi c’e’ lui: il Golden Gate, che sovrasta, ma non toglie nulla, anzi, rende tutto piu’ significativo.

Io vi assicuro, che quando si passa li’ sopra, ti manca il fiato, guardi giu’ e vedi la corrente dell’oceano che spinge l’acqua fuori dalla baia, guardi su e vedi i pilastri rossi che sorreggono il ponte sul mare. E quella strada che ti sembra infinita, poi non e’ mai abbastanza.

San Francisco ti fa correre, ti spinge, e ti fa andare forte…A San Francisco non puoi permetterti troppi hamburger accompagnati da french fries perche’ devi essere dinamico. Dinamico come la citta’.

Strutturata su piu’ livelli, ma raggiungibile da ogni dove e con qualunque mezzo. Gli avvocati per esempio, vanno a lavoro con la bicicletta, da corsa. Nessuno per strada fuma, non ho visto neanche un ragazzo accendersi una sigaretta.

Giorno 1: Downtown City.

Processed with VSCO with a5 preset

Processed with VSCO with a4 preset

Processed with VSCO with a5 preset

14666191_1008231605968949_8942089354108281151_n

14690966_1007711516020958_664519690581230633_n

Cammini per quelle strade e ti sembra impossibile essere nel cuore di una citta’ statunitense. I grattacieli sono gentili, e il cielo si vede dappertutto. Ho visto una coppia uscire dall’ospedale del centro con in braccio il loro bambino appena nato, ed era come se uscissero dalla porta di casa.

I tram ti riportano negli anni ’50, ma tutto e’ all’avanguardia. E fai quelle salite, ma non senti la stanchezza, nemmeno un po’.

Giorno 2: Fisherman’s Wharf & Pier 39.

Processed with VSCO with a8 preset

Le foche e il panino col granchio. Le giostre a due piani e le bancarelle con le mele caramellate e lo zucchero a velo insacchettato con la scritta “take a piece at home“.

Processed with VSCO with a8 preset

Alcatraz.

Processed with VSCO with a8 preset

Giorno 3: Painted Ladies, Ocean Beach & the Zoo.

Processed with VSCO with a8 preset

Processed with VSCO with e4 preset

Le Signore Colorate rendono Alamo Square un pezzo di design dal valore aggiunto. C’e’ chi dice “sono solo case”, ma io mi unisco al coro e penso che siano  le 7 case piu’ colorate ed eleganti della citta’, e poi scusate, ma da li’ si vede tutta downtown, che sembra nascere proprio dalle Painted Ladies!

Processed with VSCO with a8 preset

Processed with VSCO with a5 preset

Processed with VSCO with a4 preset

Processed with VSCO with a4 preset

Processed with VSCO with a4 preset

Processed with VSCO with a4 preset

Processed with VSCO with a4 preset

Processed with VSCO with a4 preset

 

Giorno 4: in barca nella baia.

Processed with VSCO with a5 preset

Processed with VSCO with a4 preset

Processed with VSCO with a4 preset

 

Credo proprio che non sia da tutti un giro in barca a vela nella baia di San Francisco, ma grazie a papa’ Glamour abbiamo potuto godere anche di questo. Mentre lui regatava noi lo seguivamo su una barca di legno, e tra una virata e l’altra prima vedevamo il ponte e poi la citta’, un moto continuo: prima uno e poi l’altra.

E per concludere la giornata, un tramonto mozzafiato sul Golden Gate visto dal San Francis Yacht Club.

14721676_1008682742590502_7528155704562403248_n

Giorno 5: to the North, Stinson Beach & Mill Valley.

Processed with VSCO with a8 preset

Processed with VSCO with a9 preset

Processed with VSCO with a8 preset

Processed with VSCO with a5 preset

E’ difficile descrivere il rumore dell’oceano. Le sue onde sono cosi’ lunghe che fatichi a guardarle, fanno un casino bestiale, un rumore sordo, con tutta quella schiuma bianca. E ti chiedi come sia possibile surfare quelle onde, eppure c’e’ chi senza di quelle non sa stare. I surfisti, in California, sono dappertutto.

Giorno 6: Sausalito.

Sausalito e Tiburon sono come due paesini del mediterraneo, affacciati sul mare, con il loro porticciolo e le barche a vela. I bistrot sulle palafitte, e una terrazza sul mare. I colori sono sempre pastello, ma forse un po’ piu’ accesi. Si vede che la gente li’ e’ felice. San Francisco la vedi al di qua del ponte, ed e’ bellissima. Sempre.Processed with VSCO with a5 preset

Processed with VSCO with a5 preset

Processed with VSCO with a5 preset

Giorno 7: under the Bridge, Palace of Fine Arts & Lombard Street.

 

Processed with VSCO with a5 preset

Orlando dormiva nel passeggino 🙂

Processed with VSCO with a5 preset

14707772_1011565322302244_4911225222522258416_o

Lombard Street

Processed with VSCO with a5 preset

Processed with VSCO with j1 preset

 

14590029_1011458495646260_6784630263852189026_o

Palace of Fine Arts

Lasciamo San Francisco con quel senso di appagamento, che ti lascia con il cuore un po’ piu’ pieno, e gli occhi lucidi, perche’ San Francisco non si dimentica.

Per noi e’ casa.

E allora a presto SF.

MAMMA GLAMOUR

mammaglamour
About me

YOU MIGHT ALSO LIKE

Il potere dei fiori per una casa sempre allegra e mai triste!
March 06, 2017
Finalmente vi posso svelare dove siamo in vacanza!
October 18, 2016

1 Comments

Valentina
Reply novembre 7, 2016

Grazie per questo viaggio virtuale a San Francisco!

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *