Follow Me

Close

Ieri gli ho semplicemente detto che sei andato sulla luna.

Lei mi ha risposto che però la luna non la vedeva ancora perché c’era il sole.

E allora non mi ha creduto molto.

Le ho detto di cercare tra le stelle, appena faceva buio.

Dopo cena ne abbiamo trovata una.

Allora anche lui, col suo dito piccolo e cicciotto l’ha indicata.

Se guardi su, finché le stelle saranno in cielo, potremmo incontrarci là ogni sera.

E le stelle in cielo ci sono sempre, per sempre.

Stamattina le ho chiesto se avesse voglia di fare un disegno per il nonno nonno.

Mi ha risposto di si.

“Ma come facciamo a darglielo mamma che lui è già sulla luna?”

“Non ti preoccupare amore, so io come darglielo.”

“Forse è meglio chiamare un piccolo missile mamma, cosi glielo porta su, fa prima.”

Tu guarda sempre in su, verso sera, quando i colori si fanno più scuri, che finché le stelle saranno in cielo ci potremmo sempre incontrare.

E la luna brilla, solo un pò di più.

finché le stelle saranno in cielo

 

mom

Dicono che non ci sia due senza tre e che tre sia il numero perfetto. Se davvero è così, allora noi siamo a posto.

A dire il vero, il numero 3 non mi è mai piaciuto, non so il motivo preciso, ma ho sempre preferito i numeri pari. Una fissazione, probabilmente venuta dalla mia data di nascita 8.11.88. Con il tempo però ho imparato a fare caso un po’ di più a questa credenza, soprattutto quando nacque Allegra.

Doveva nascere il 4, invece è nata il 3.

non c'è due senza tre

Da quel momento il numero 3 ha iniziato ad infondermi sicurezza e tranquillità. Quindi è vero che tre è il numero perfetto, ma che soprattutto non c’è due senza tre.

Non c’è due senza tre, da adesso l’ho capito veramente!

L’ho capito perché un giorno di Giugno ne ho avuto la conferma. Mi sono detta: “Allora è vero, l’abbiamo detto ed ecco fatto”. 

Quella sera di inizio Estate, con il cielo che si colorava via via di rosa con quelle piccole velature intorno al sole che stava per tramontare. Noi che aspettavamo che la cena fosse pronta, mentre sul terrazzo tutto era già apparecchiato.

Dovevamo solo aspettare 3 minuti, forse anche meno. A noi basta sempre poco. Noi lo sentiamo nell’anima, ancor prima di averne la certezza.

Cosí quelle due linee rosa ci hanno dato la conferma che presto sarebbero stati in 3.

Un’altra piccola meraviglia farà parte della nostra famiglia e presto saremo in 5! 

I nostri cuori non sono mai stati così pieni, le nostre vite non saranno mai noiose, mai uguali, mai scontate. Questo piccolo baby glamour è la conferma del nostro amore, della perseveranza dei sentimenti che esistono dietro ogni difficoltà, ogni smarrimento, ogni volta che ti viene voglia di mollare tutto.

Invece l’amore c’è, l’amore esiste e noi il nostro l’abbiamo inaugurato con l’arrivo della nostra prima figlia e lo rinforziamo con l’arrivo di questa nuova vita.

Non potremmo essere piu’ grati e riconoscenti di così, perché ancora una volta abbiamo avuto la certezza che l’amore vince. Si, l’amore vince su tutto.

 E noi non potevamo chiedere di meglio!

non c'è due senza tre

Lo so, vi prego di sforzarvi ed individuare la pancia: sono di 4 mesi e mezzo, ma non posso farci niente,  almeno fino al sesto a me NUN SE VEDE NULLA!!!

E poi permettetemi, ma Kate ( Middleton) è proprio una copiona!!!

MAMMA GLAMOUR

 

 

L’estate è ormai agli sgoccioli, ma noi “gente di mare” possiamo goderci ancora un po’ di spiaggia, almeno fino a fine Settembre.

Anche quest’anno, come tutti gli anni, l’Estate è volata via veloce, come il maestrale in Sardegna. Per fortuna noi abitiamo al mare tutto l’anno e possiamo permetterci il lusso di godere delle spiagge deserte, del mare in tramontana, con l’acqua calma e “lucida”.

Andare al mare fino a fine Settembre è un vero lusso!

L’Estate però, almeno sulla carta, sta finendo, e io ho deciso di raccontarvi la nostra stagione estiva attraverso 3 Outfit. Ovvero 3 look che abbiamo sempre indossato, perché comodi, fashion, leggeri e soprattutto alla moda.

Bianco e Oro: per un’Estate scintillante, chic e un pò Rock! Abitino bianco neve per Ally e skirt abbinata al bomberino per me. estate in 3 outfit

estate in 3 outfit

Verde militare e rosa confetto per un “Perfect Match” mamma e figlia! Mini dress e tuta con rifiniture in pizzo nero.

estate in 3 outfit

estate in 3 outfit

Jeans e quadretti per una baby girl un po’ country e pizzo di San Gallo per la Mamma in stile Saint Tropez!

estate in 3 outfit

estate in 3 outfit

Ormai le stagioni si allungano, tanto che a Settembre inoltrato ancora si può fare il bagno in mare. E ad Ottobre poi, quando smontano le cabine, ti sembra di essere in un isola caraibica. Il sole ancora caldo e la spiaggia vuota.

È bello perché quando rincomincia la scuola i bambini vanno ancora in shorts e scarpe aperte, la felpa sembra un miraggio, almeno durante il giorno. Vestiti leggeri e infradito finché non arriva il primo vento fresco ad accarezzarti le dita dei piedi.

Il vero lusso di andare al mare fino a fine Settembre  sta anche negli outfit: leggeri, comodi, fashion e soprattutto veloci da indossare, cosi’ anche il momento di vestirsi prima di uscire è piu’ veloce!

Voi continuate a seguirci nelle nostre giornate tra tuffi, bagni, gite in barca e sabbia tra i capelli…Non appena ci dovremmo coprire anche noi, vi avviso!!!

Total look by OVS sezione Ovsekids, shop on line here.

MAMMA GLAMOUR

 

 

 

 

Ho sempre avuto i capelli chiarissimi, da poco ho provato il biondo freddo. E non voglio piu’ rinunciarci.

Fin da piccolissima ero bionda, quasi bianca, con i boccoli che si arricciavano dolcemente lungo le spalle. Quei capelli fini che oggi ritrovo nella chioma dei miei figli.

capelli biondo freddo

acconciatura per matrimonio

È quasi la fine dell’estate e nonostante abbia passato la maggior parte del tempo in mare e al sole, i miei capelli sono nutriti e sani.

Non mi servono chissà quali trattamenti, basta curare giornalmente il capello e idratarlo. Proprio come facciamo con la nostra pelle.

Con il passare degli anni, ovviamente, i miei capelli si sono via via scuriti e inspessiti. Trasformandosi in un biondo cenere, che ho voluto mantenere cosi’ per tutta la mia adolescenza.

Finchè un giorno iniziai a fare qualche colpo di sole, per dare lucentezza al viso. Da li non ho piu’ smesso e non mi sarei mai pentita della scelta che presi.

Il parrucchiere deve essere una persona di fiducia, preparata, sempre aggiornata e che sappia soddisfare le tue esigenze e\o desideri. Non sempre mi sono trovata bene dappertutto e una volta uscita dal salone, spesso non era contenta.

Da una anno a questa parte ho deciso di cambiare, sono andata per la prima volta da Daniela Hair Studio in occasione di una cerimonia. Da quel giorno ho iniziato a portare tutti, mia mamma e anche i miei bambini.

capelli biondo freddo

treccia alta

Il salone è alla moda, dal design giovane e allegro. Lo STAFF è preparato e gentile, pronto ad accontentare tutti. E questa è la cosa piu’ importante!

Corsi di aggiornamento continui, prodotti sempre nuovi e migliori di volta in volta , tagli 2.0 e trattamenti fashion, per essere sempre sul pezzo. Massaggi alla testa con oli essenziali, per un total relax prima della messa in piega!

capelli biondo freddo

capelli biondo freddo

frisée medio

BIONDO FREDDO: velature fantasy Artic Blonde con effetto finale Surf Waves.

Il salone, oltre ai servizi classici (uomo e donna) offre anche servizio sposa: make up e manicure. Nel salone si effettuano servizi relax “Shirodara” e EXTENSION laser Hairdreams.

Ovviamente anche i bambini sono i benvenuti: Allegra e Orlando sono clienti affezionati! E per il saggio di danza guardate che bell’acconciatura hanno fatto alla ballerina.

chignon

chignon saggio danza

Informazioni sul Salone: Via Consolazione 3, Celle Ligure, 019-9999245.

Instagram @danielahairstudiofashionequipe

Pagina Facebook  DanielaHairStudio

Profilo Facebook Danielahairstudio FashionEquipe 

MAMMA GLAMOUR

 

Il raduno di monopattini piu’ pazzo di sempre, ha avuto luogo proprio sul web! Tante le squadre partecipanti..Chi avrà vinto?

Metti 10 squadre, 10 bambini, 10 mamme e papà tutti pronti a sfidarsi in una gara all’ultimo click. Un raduno di monopattini virtuale ha preso luogo tra i blog e i canali social di Mamme Blogger, ma non solo! La presenza dei Papà Digital  è stata fondamentale per rendere questa gara ancora piu’ spericolata!

Il raduno di monopattini indetto da Decathlon Italia ha raccolto quindi molte sfide!

Un modo simpatico e interattivo, davvero, per presentare il nuovo monopattino per bambini dai 2 ai 4 anni: il modello B1.

( Qui potete trovare tutti i riferimenti del prodotto )

raduno monopattini

Noi eravamo il TEAM GLAMOUR

Io, Ally e il Furioso che ovviamente ci ha battute sul tempo!!! È stato davvero divertente prendere parte a questa gara straordinaria, virtuale e completamente digital, ma che allo stesso tempo ci ha catturato e siamo entrati davvero in competizione come fosse una sfida vis a vis.

È importante, quanto mai fondamentale insegnare ai propri figli il gioco, il fatto di mettersi in discussione, di gareggiare, di vincere e di perdere. Con la consapevolezza che non si è invincibili, ma che lo sport fa bene al corpo e soprattutto all’anima.

Si deve iniziare fin da piccoli a spronare i nostri bambini al movimento anziché alla staticità, alla TV o al tablet e ai video su YouTube durante la cena al ristorante.

Abbiamo girato anche un simpatico, lo potete vedere sulla mia Pagina Facebook cliccando qui.

MAMMA GLAMOUR 

for Decathlon Italia.

 

Bio Oil: l’olio dermatologico multifunzione, specialista nel trattamento e nella cura della pelle.

L’olio rosa, come piace chiamarlo a me, amico di tutte le donne, ma proprio tutte, ecco perchè.

Bio Oil è un olio dermatologico, ipoallergenico e delicato, i suoi ingredienti (accuratamente selezionati) lo rendono adatto a tutti i tipi di pelle. 

Infatti è raccomandato principalmente per la cura di cicatrici e smagliature. Durante la gravidanza è risaputo l’effetto benefico di Bio Oil per idratare la pelle e prevenirla da possibili inestetismi post-parto. 

Quali sono gli altri utilizzi dell’Olio Rosa ?

Pelle disitratata

Discromie cutanee

Invecchiamento cutaneo

Olio Rosa Bio Oil

Bio Oil è adatto anche per la cura della pelle secca e disidratata, per le discromie cutanee come l’iperpigmentazione e la prevenzione dell’invecchiamento della pelle.

BIO OIL AIUTA A MIGLIORARE L’ASPETTO ESTETICO DELLE SMAGLIATURE PERCHÉ RESTITUISCE ALLA PELLE IL MASSIMO GRADO DI ELASTICITÀ E DI IDRATAZIONE.

Prendersi cura di sè è importante, non solo durante la gravidanza, ma in tutte le fasi della nostra vita. Si dice che la pelle sia lo specchio della nostra anima, allora meglio curarla come si deve.

MAMMA GLAMOUR

 

 

 

 

img src=”https://buzzoole.com/track-img.php?code=0ZMYDKEFVO384Q0LN165″ alt=”Buzzoole” />

È ormai da tempo che va di moda l’effetto marmo. Bianco di Carrara oppure dai toni grigi in pieno stile scandinavo, con striature rosa o nere. L’effetto marmo è l’ultima moda.

Effetto-marmo-mania, ebbene si, lo possiamo trovare principalmente nei kitchen top oppure come piano di appoggio per vecchi tavoli in legno. Infatti il marmo ha origini molto lontane, lo possiamo ritrovare in tutte le case nobili dell’800, come appoggio per gli infissi, nelle scalinate dell’androne e anche nei pavimenti.

Oggi l’effetto marmo è una vera e propria moda. Tanto che almeno una di noi possiede un oggetto di marmo in casa. Considerando il prezzo non del tutto economico, voglio svelarvi un trucco per realizzare piatti decorativi effetto marmo.

Come realizzare piatti effetto marmo con gli smalti.

Quello che occorre:

  • piatti (o altri oggetti) in ceramica da decorare
  • smalti per unghie colorati (bianco, nero, grigio)
  • stecchini di legno abbastanza lunghi (per mescolare)
  • bacinella (capiente) con acqua tiepida
  • fissante (o anche vernice spray trasparente)

piatti effetto marmo smalti fai da te

Procedimento:

  • riempire la bacinella e versare gli smalti (iniziate con il colore base e poi aggiungete gli altri)
  • con gli stecchini mescolare i colori in modo da ricreare le striature del marmo
  • immergere il piatto e sollevarlo immediatamente in modo da non creare grumi e\o rilievi
  • applicare la vernice spray in modo da fissare il colore al piatto di ceramica.

Immagini del procedimento:

piatti effetto marmo

piatti effetto marmo

piatti effetto marmo

Risultato finale:

Il risultato finale è davvero di grande effetto, e soprattutto non costa nulla!

piatti effetto marmo smalti fai da te

NB: SUI PIATTI EFFETTO MARMO CON GLI SMALTI FAI DA TE NON SI PUÒ SERVIRE ALCUN TIPO DI CIBO. SONO PURAMENTE DECORATIVI. IN ALTERNATIVA POSSONO ESSERE USATI COME SOTTOPIATTI.

MAMMA GLAMOUR

 

Terme di Comano: centro dermatologico d’eccellenza per la cura delle malattie della pelle. Soprattutto nei bambini affetti da psoriasi o dermatite atopica.

Terme di Comano: cure efficaci per la dermatite atopica.

Molti bambini soffrono di malattie dermatologiche, anche gravi. Come la psoriasi e la dermatite atopica. Le origini di queste malattie dermatologiche si possono individuare in varie cause. Per esempio i difetti della barriera cutanea sono alla base della dermatite atopica, pur confermandola una patologia complessa dove si intersecano differenti aspetti immunopatogenetici.

terme comano

Prodotti per la cura di malattie dermatologiche

Le Terme di Comano sono efficaci per la cura di malattie dermatologiche. In trentino tra il lago di Garda e le dolomiti del Brenta. Si respira un’aria fresca, balsamica, immersi nel verde delle vallate. Solo effetti desiderati!

Le Terme di Comano sono il primo centro termale italiano per la cura delle malattie della pelle, soprattutto per i bambini. L’acqua termale di Comano sviluppa un effetto benefico sulla pelle del bambino, anche a lungo termine.

Come ci si accorge se un bambino ha la dermatite atopica?

  • La pelle si infiamma, è secca e con arrossamento.
  • Il prurito è intenso.
  • la pelle perde la funzione di barriera.
  • la pelle lascia penetrare con più facilità gli allergeni che causano una reazione allergica.
  • le fasi acute si alternano a quelle di remissione.

Igiene e idratazione

– È molto importante usare gli emollienti in quanto riducono il prurito e la secchezza della pelle. Si consiglia l’utilizzo di almeno 150\200 grammi a settimana, sia nella fase acuta che in quella remissiva, come mantenimento. 

– Impacchi di acqua termale spray quando il prurito persiste, da fare con fazzolettini di cotone bianco imbevuto di acqua.

– Bagni frequenti e veloci seguito dall’applicazione della crema, quando la pelle è ancora bagnata.

– Crema, pezze bagnate e vestiti asciutti per evaporare l’acqua più lentamente. Infatti il vero problema della dermatite atopica consiste nel fatto che la pelle è secca perchè perde acqua e quindi va costantemente idratata. 

Mare e piscina

– L’acqua salata del mare causa bruciore e il sale sulla pelle può peggiorare infiammazione e irritazione. In fase acuta risulta impossibile poter fare il bagno. Il clima marino risulta però molto favorevole alla pelle.

– Bagno in piscina SI, però non in fase acuta. Applicare una barriera specifica prima e un olio da bagno dopo al posto del doccia schiuma.

– Esposizione al SOLE consigliata con creme solari specifiche e inodori, con filtri fisici minierali. I raggi ultravioletti hanno proprietà immuno-modulatorie sulla pelle.

Terme di Comano, cura naturale.

– L’ ACQUA termale di Comano è oligominerale, con bicarbonato, calcio e magnesio. La sua temperatura costante è di 27 gradi celsius. Con un PH quasi neutro. Unica in Italia per le sue proprietà lenitive e che stimolano la rigenerazione della pelle.

– La TERAPIA TERMALE: ciclo di balneoterapia, a partire dagli 8 mesi di vita. Sono immersioni in vasche da bagno, su misura per i bambini, per un periodo di 10-12 giorni. A seguire, sulla pelle umida del bambino, applicazione dell’emolliente delle terme, per creare una barriera per non fare uscire l’acqua dalla pelle. Medici e infermieri insegnano ai genitori come mettere l’emolliente dopo il bagno.

– Visita medica di ammissione per valutare le caratteristiche di ogni singolo paziente e valutare un piano terapeutico personalizzato.

– Bere acqua termale: favorisce la permeabilità della mucosa intestinale e idrata la pelle insieme ai bagni termali.

Dopo la cura si possono anche utilizzare i prodotti delle Terme di Comano, tutti fatti con acqua termale e ingredienti naturali.

Per la cura quotidiana della dermatite atopica si consiglia l’utilizzo di prodotti come l’emolliente delicato (per bambini), la crema idratante, la crema idratante protettiva e lo spray di acqua termale

Si possono acquistare anche online sullo store delle terme www.shop-termecomano.it

terme comano

I risultati e gli effetti duraturi nel tempo confermano tutti i benefici delle cure termali.

La balneoterapia è sicura e può essere ripetuta nel tempo, anche due volte durante un anno. È molto importante per chi è affetto da dermatite atopica, restare lontano da micro-ambienti contenenti polvere, pollini o altri tipi di allergeni. Si consiglia infatti di arieggiare più volte la casa, aprendo le finestre e facendo circolare aria nuova.

Malgrado la dermatite atopica sia riconosciuta come malattia, spesso la si scambia per allegria.

È per questa ragione che l’alimentazione non ha alcun nesso con la dermatite atopica (se non in rari casi). Il bambino può dunque seguire un’alimentazione completa, senza che gli venga tolto alcun alimento.

L’unico alimento consigliato è il latte materno a discapito di quello artificiale per i primi mesi di vita del bambino fino a svezzamento completato.

MAMMA GLAMOUR for

terme comano

 

Siamo tutte un pò dolcemente rompicazzo. Senza attenuanti, senza scuse, con i nostri validi motivi. I mal di testa e l’intramontabile “Tranquillo Amore, non ho niente”

Trovatemi una donna che non sia una rompicazzo. In fondo lo siamo tutte, un pò acide, a tratti noiose, spesso scontrose e soprattutto non ci va mai bene nulla. Siamo cosí, diversamente simpatiche, assolutamente indomabili, non ci accontentiamo mai, neanche quando abbiamo tutto (o quasi).

Vogliamo avere ragione anche quando siamo nel torto più marcio. Perchè noi ABBIAMO sempre ragione!

Altrimenti che rompicazzo saremmo?!

Lui prenota sushi e tu ovviamente hai voglia di pizza, ma la sera prima gli hai detto “Da quanto non mangiamo giapponese amore.” E ti incazzi e allora niente sushi, vada per la pizza napoletana. Quando si dice la coerenza.

“Amore potresti mettere il pigiama ai bambini che finisco di ordinare la cucina? ” Torni e li trovi nel letto praticamente vestiti per uscire, con le magliette appena stirate-lavate-profumate. Pensavo di mettere dei TAG identificativi dentro gli armadi dei bambini: ASILO. PIGIAMI.  VESTITI ELEGANTI. GINNASTICA. Cosí non dovrebbe sbagliare più!

L ‘unica volta che ha fatto la lavatrice ha messo dentro i suoi calzini neri da lavoro con le tutine della bimba. Era il 2012. Non vi descrivo la scena, riuscite ad immaginarla vero? Quello che non mi è uscito dalla bocca! Quella volta che però fui io a rovinare un paio di sue camice, ovviamente l’ho zittito prima che potesse parlare!

Non si avvicina più alla lavatrice ormai da 5 anni.

“Amore ho mal di testa” “Dai stai tranquilla ora ti passa, sei stanca, dormi.” “No forse è meglio che prenda qualcosa, andresti giù a prendere il moment?” Torna col moment. Ma nel frattempo ho cambiato idea: “Anzi Amore fammi la tisana allo zenzero e limone come sai fare tu, dai ti prego. Ah e mettici anche il miele.”

Invito ad una sera di gala. Ovviamente in lungo e smoking. Eravamo ancora senza figli e da li forse doveva capire quello a cui andava incontro. Pronta per uscire col mio vestito di seta dorato e pizzo nero sulle spalline e intorno alla vita. “No guarda non vengo amore, mi faccio proprio cagare cosí.” “Ma cosa dici sei bellissima e poi tutte saranno in lungo, che problemi ti fai?”

Pianti isterici, lui che parte, io che lo chiamo mentre lui era quasi a destinazione. Torna indietro a prendermi. Arriviamo alla cena. Erano tutte con la minigonna.

Fanculo tu, la cena in lungo e lo smoking.

dolcemente rompicazzo

Illustrazione di Virginia Di Giorgio. www.diariodivirgola.it

Quando avevo le prime contrazioni e lo chiamai ansimante per il dolore “Presto amore ci siamo”. Lui era con la barca in mezzo al mare. “Ma come non puoi, ma che cazzo dici? Allora vuoi non vedere nascere tua figlia?!” Fece pure in fretta. Quando arrivammo al PS ostetrico mi dissero “Signora vada pure a casa a farsi una doccia e torni con calma.” Ci sarebbero volute ancora 12 ore.

“Amore guarda tranquillo che per il week end a Venezia mi porto solo lo zaino con due cambi” Ci ero quasi riuscita, giuro. Poi mi è sfuggita la situazione di mano. “Amore scusa, sai però ho pensato che per uscire a cena mi servivano anche i tacchi e la pochette, quindi non è che prenderesti la borsa più grande?” A Venezia, 2 giorni, 3 valigie e i calli ai piedi.

Quando torna a casa e ti dice “Beata te che oggi sei stata a spiaggia tutto il pomeriggio.” Ora, potrei accettare una frase del genere se ci trovassimo alle Maldive, io e lui, da soli, spiagge bianche, mare cristallino, sole caldo. Ok cosi mi sta bene.

Ma la realtà è che ero con due bambini sotto i 5 anni, due borse piene di giochi da spiaggia, il passeggino, i teli mare, i costumi, la mia borsa di paglia e la tavola da surf dei bambini. Scendo in riva e ops: “Aspettatemi qui fermi che ho dimenticato i braccioli!” Torno giù con un gelato. Chissà come mai!

Arrivo a casa la sera col sorriso giuro. Perchè mi rendo conto della fortuna che ho a poter crescere i miei figli e allo stesso tempo curare il mio lavoro. Pensare a me stessa e alla casa. Insomma nessuno vorrebbe vivere in una giungla. Qualcuno dovrà pur fare la spesa e lavare i cessi. Ma quando entro in bagno e trovo le gocce sulla tazza. Beh lí non ci vedo più. E allora non sono solo dolcemente rompicazzo.

Divento proprio imbattibile a rompere i c******i.

PS: Ragazze non ditemi che voi siete differenti. Perché siamo tutte sulla stessa barca. Se scendi affoghi.

Ci vuole pazienza, molta pazienza. Ma senza di noi, sarebbe tutto molto (poco) interessante.

MAMMA GLAMOUR

L’immagine e la copertina sono un prestito di Virginia Di Giorgio, illustratrice e disegnatrice di Virgola.

 

 

 

 

 

 

 

Dal leader nel settore del design per il bagno nasce Grohe Sense, il dispositivo che rileva le perdite d’acqua e indica il pericolo di allagamento. Ma non solo.

Grohe Sense è il rivoluzionario apparecchio che rileva il grado di umidità, così da monitorare quelle stanze più soggette alla crescita della muffa, come il bagno. Ti avvisa anche quando i livelli di umidità diventano troppo bassi e di conseguenza rendono gli ambienti secchi, che causano secchezza alle prime vie respiratorie.

Grohe Sense è il nostro dottore domestico, ma in grado anche di rilevare possibili allagamenti e perdite sospette!

grohe sense

Installare Grohe Sense è davvero semplice. Il dispositivo dispone infatti di batterie interne e un codice WLAN da associare alla rete Wi-Fi di casa. In questo modo il sensore sarà sempre connesso e, in caso di allagamento o livelli non corretti di umidità\secchezza, il sensore emetterà un suono di allarme (BEEP) mentre si accenderà una spia rossa.

grohe sense

Scaricando la App Grohe Ondus sarà ancora più facile monitorare la stanza dove avete posizionato il sensore.

Seguite tutti i passaggi e poi collegate il codice di Grohe Ondus alla rete wireless dell’abitazione. In questo modo il sensore sarà sempre attivo.

Quest’innovativo sistema lanciato da Grohe, leader di settore del design per il bagno, è ideale per tenere sotto controllo quegli ambienti e quegli spazi che non sempre viviamo e frequentiamo. Come per esempio la cantina, oppure la casa delle vacanze, che sia al mare o in montagna.

In questi ambienti è importante poter prevenire il rischio di gelo, ed è qui che Grohe Sense Guard, altro dispositivo della linea Grohe Sense, può venire in nostro soccorso. Rileva infatti il rischio di gelo quando la temperatura scende al di sotto dei 3 gradi Celsius , inviando un allarme e quindi dando la possibilità di intervenire in tempo.

Un dispositivo piccolo, di design e che non ingombra, che anzi si inserisce piacevolmente nell’arredo di casa tua.

grohe sense

grohe sense

grohe sense

Oltre che intelligente, il dispositivo è anche pratico.È disponibile infatti una prolunga Grohe Sense Plus per raggiungere i punti più scomodi, come ad esempio dietro o sotto la lavatrice.

Ecco allora le funzionalità di Grohe Sense:

  1. Rileva la presenza di allagamenti e avvisa.
  2. Allarme automatico tramite prodotto, email o applicazione.
  3. Misura la temperatura degli ambienti inviando un segnale nel caso in cui sia critica.
  4. Rileva i livelli di umdità e secchezza degli spazi in cui è stata posizionata.

Grohe sense è il dispositivo che non dorme mai!

DISCLAIMER

“This post has been edited in collaboration with Grohe AG. for launching the brand new device Grohe Sense“. More  info here .

MAMMA GLAMOUR

GROHE

GROHE