Follow Me

Close

Ho voluto raccogliere le 12 foto di Instagram più significative per descrivere il mio 2018.

12 foto che rappresentano, mese dopo mese, quello che è stato il mio anno. Dirompente e dolce, sicuramente inaspettato per certi versi. Mi ha tirato anche qualche colpo basso, un pò troppo basso. Ma per fortuna abbiamo rivisto la luce. Ed era così bella sentirsela addosso, in quel sole già caldo di Aprile.

gennaio:

Una foto del pancione, che indubbiamente ha ottenuto più like in assoluto. Ed io che proprio non me ne capacitavo, mentre i “cuoricini” continuavano ad arrivare. Forse, nella sua semplicità, questa foto racchiude la vera essenza di una gravidanza: avere cura.

il mio anno in 12 Instagram foto

febbraio:

La nostra foto più dolce, a pochi giorni dalla nascita di Agata. Un servizio fotografico speciale, intimo e allegro. Tra le mura della nostra casa, con i nostri bambini. Complicità e amore. Un abbraccio a 4 mani che di lì a poco sarebbero diventate sei…Intrecci che non si possono spiegare.


il mio 2018 in 12 instagram foto

marzo:

E arrivi tu. Nel giorno più freddo dell’anno. Fuori c’era la neve, ma dentro di me si sprigionava un’amore intenso, magico, inspiegabile. Sei arrivata impetuosa, cazzuta e bella. Bella come un giorno di sole dopo mesi di tempesta. Eri morbida, calda, con gli occhi a mandorla e le orecchie attaccate alla testa (come tanto si preoccupava mio nonno). Pochi capelli, scuri e una grinta che non ho visto mai in nessuno dei tuoi fratelli. Agata Minerva, 3 Marzo 2018

il mio 2018 in 12 instagram foto

aprile:

Aprile. Aprile tu mi hai fregata. Hai fregato la mia bambina, che invece di festeggiare il suo primo mese con una bella passeggiata in riva al mare, l’hai trattenuta in rianimazione, su di un letto troppo grande per lei. Con troppi tubicini attaccati a quelle braccia così minuscole e a quel viso tanto paffuto, ma di cui si (intra)vedevano solo gli occhi.

Ti guardavo da fuori quel vetro, che avrei potuto buttar giù con un soffio, e quando entravo da te ti respiravo tutta. E cercavo di emanare il mio odore verso di te, perché tu lo potessi raccogliere tutto e poi annusare durante la notte, troppo lunga, da passare lì dentro da sola. Mi mancavi, forse più di quanto io non mancassi a te.

Poi il 6 Aprile su Genova ritornò il sole, nel cielo e dentro di me. E tu mi sembravi ancora più bella.

il mio 2018 in 12 instagram foto

maggio:

La consapevolezza che la vita non è mai come la vorresti tu.

La consapevolezza di essere madre, madre di tre.

La consapevolezza di dover essere sempre sul pezzo e l’inevitabile accettazione che invece, prima o poi, si cade.

La consapevolezza di moltiplicare il tuo amore, fino all’infinito, fino a che ce n’è (bisogno)

Ma prima di tutto, a Maggio ho imparato ad amarmi per poter essere felice e rendere felici i miei 3 figli e il mio (quasi) marito.

il mio 2018 in 12 instagram foto

giugno:

Noi.

Abbracciatevi e voletevi sempre bene.

Sempre.

 

il mio 2018 in 12 instagram foto

luglio:

“Sarà difficile lasciarti al mondo e tenere un pezzetto per me.”

Bambina mia grande, troppo grande perché mi sfuggi, te ne vai. Io che vorrei fare un rewind, tornare a 6 anni fa. Prenderti in braccio per la prima volta. Imparare a conoscerti. Sbagliare insieme e avere tutte le mie energie concentrate solo su di te. Come per 2 anni e 5 mesi ho fatto. Perdonami ora per tutti questi fratelli che arrivano, ma sono sicura che un giorno mi ringrazierai. Ti amo mia prima vita: Allegra Giunone, 3 Luglio 2012

il mio 2018 in 12 instagram foto

agosto:

Genova.

14 Agosto 2018

Un ponte crollato, 43 vite spezzate.

Un ponte percorso innumerevoli volte, l’ultima volta qualche giorno prima che crollasse. Il ponte che mi portava all’università, oppure la sera a fare festa, a studiare da amici, a dare gli esami, a trovare la mia famiglia.

Genova, da sempre casa, in ogni angola della città.

Genova, rimani sempre Superba.

il mio 2018 in 12 instagram foto

settembre:

La fine di un’estate un pò bizzarra, tra nuove dinamiche, imprevisti, e incastri che molte volte non si incastrano per nulla. L’inizio della scuola elementare per Allegra, il secondo anno di scuola materna per Orlando e i primi 6 mesi di Agata (no lei sta ancora a casa con mamma e le sue tette)

il mio 2018 in 13 instagram foto

ottobre:

Un’importante collaborazione con una svista speciale: DONNA MODERNA.

Orgogliosa di aver rappresentato per 3 mesi questo magazine.

Grazie DM!

il mio 2018 in 12 instagram foto

novembre:

8 Novembre 1988 

30 anni

3 figli

1 quasi marito

Un lavoro che amo

Una famiglia splendidamente unica

Amici pazzeschi

Sono felice!

il mio 2018 in 12 instagram foto

dicembre

Buon compleanno Furiosino del mio cuor.

Il mio unico maschietto, a cui piace il rosa e spinge il passeggino con le bambole della sorellona.

Il calcio e le moto da cross.

Che mi dice che sono “la sua amora” e che ogni notte me lo ritrovo nel letto, perfettamente incastrato tra le mie gambe e la sua manina sul mio viso.

Il mio buongiorno migliore da 4 anni a questa parte. Orlando Furioso, 20 Dicembre 2014.

il mio 2018 in 12 instagram foto

E che il 2019 sia un altro anno meraviglioso.

Lo auguro a tutti voi.

Con affetto.

MAMMA GLAMOUR

 

Con l’orso delle emozioni Chicco si imparano la gioia, la felicità e che cosa è la rabbia.

La mia piccola grande Agata, 9 mesi di prime volte: il primo pianto non appena nata, il primo sorriso dopo un mese di paura, la prima volta seduta, la prima pappa, la prima grossa risata, il primo capriccio. Ogni giorno è una scoperta, un nuovo inizio, piccoli passi per diventare grande.

Teddy Orso emozioni

Quest’anno sarà il suo primo Natale e non vedo l’ora di vedere i suoi occhi illuminarsi guardando le lucine dell’albero addobbato, mentre i fratelli cantanti la canzoncina per Babbo. Profumo di arancia e cannella nell’aria e il freddo fuori dalle finestre.

Teddy Orso delle emozioni di Chicco guida il bambino alla scoperta delle emozioni, con suoni e canzoni, anche in Inglese!

Teddy orso emozioni

I bambini imparano ed apprendono nozioni ogni giorno, il loro sistema cognitivo è sempre al lavoro, grazie agli innumerevoli stimoli che ricevono. Credo fermamente che si debba parlare ai nostri bambini ( fin da subito) raccontare storie, canticchiare la ninna nanna oppure la nostra canzone preferita.

L’orsetto  Teddy di Chicco è un peluche che segue il bambino dai 6 mesi ai 2 anni, grazie a diverse attività tra cui quella importante legata al riconoscimento delle emozioni.

Il gioco che, come viene spiegato anche dall’Osservatorio Chicco, non è un passatempo, bensì un’attività fondamentale per la crescita del bambino, perché scopre,  impara, migliora le sue capacità e quindi cresce.

Per questo i primi giochi sono molto importanti per il bambino. Non dobbiamo assolutamente pensare che sia troppo piccolo per poter capire. L’orsetto Teddy guida il piccolo alla scoperta delle 5 emozioni di base: gioia, paura, tristezza, la rabbia e il disgusto, attraverso 5 storie (anche in Inglese) e il cuore luminoso che cambia colore per ogni emozione.

Teddy Orso emozioni

Ad Agata piace molto, soprattutto quando il cuore si illumina e quando Teddy le dice di battere le manine perché è felice!  Lei ride fortissimo e si diverte un sacco. Le canzoncine sono divertenti ed invitano il bambino ad interagire.

Tutti i contenuti di Teddy orso delle emozioni sono stati sviluppati da pedagogisti esperti, questo gioco è infatti sviluppato in collaborazione con ANPE (Associazione Nazionale di Pedagogisti).

Ma l’orsetto delle emozioni non è solo per la piccola di casa, anche Allegra e Orlando ci giocano volentieri e soprattutto si divertono a vedere come interagisce Agata con Teddy. Loro si sentono “grandi” e lo impostano sempre in lingua Inglese, poi ripetono le parole, sono fantastici! E io sono contenta perché ogni momento di gioco è prezioso per la loro crescita, per imparare cose nuove, ridere insieme e scoprire nuovi modi per crescere divertendosi.

MAMMA GLAMOUR

Ogni anno sempre la stessa domanda: cosa regalo ai miei figli per Natale? Ecco le proposte di giochi by Chicco.

Tre figli con tre esigenze diverse, ma facili da accumunare perché, per fortuna, sono sempre insieme. Nonostante ognuno abbia i propri impegni e svolga attività diverse. Mi dispiace dividerli anche nel momento del gioco. E allora si mettono tutti e tre a giocare insieme, nella camerata oppure in salotto.

È bello vederli perché “i grandi” si fermano ad intrattenere la piccola e poi la coinvolgono, a modo loro, in una gara tra macchinine e a giocare con le bambole. Sei anni, quattro e quasi uno, e non pensavo fosse possibile che giocassero così bene!

chicco giochi natale

Chicco mi ha dato l’ispirazione per i regali di Natale, tre giochi studiati per ogni singola età, ma che possono usare insieme.

Offerte Giochi Natale Chicco

Tutti i giochi Chicco sono studiati per accompagnare il bambino nelle diverse fasi di crescita. Grazie a giocattoli specifici, divertenti e sicuri e che stimolano la loro fantasia e creatività. Rispettando  i bisogni psico-fisici, emotivi e sociali del bambino. (Con il coinvolgimento dell’Osservatorio Chicco)

Allora ho optato per:

  • VESPA PRIMAVERA CAVALCABILE
  • TEDDY ORDO DELLE EMOZIONI
  • SCHUDERIA FERRARI

La vespa è adatta ai bambini da 1 anno fino ai 3. Ma vista la passione di Orlando per tutto ciò che sono le 2 (e anche 4) ruote, sarà sicuramente un ottimo insegnante di guida per la sorellina Agata, che potrete immaginare, come terza figlia, quanto sia affascinata da tutti i giochi dei fratelli maggiori! La vespa primavera Chicco dispone anche di 2 rotelle di supporto per i più piccoli. Dotata di monitor che riproduce i suoni della città, sembrerà davvero di guidare una vespa vera!

 chicco giochi natale

Teddy orso delle emozioni (approvato da ANPE) dai 6 mesi ai 24 mesi. Praticamente perfetto per la piccola di casa, per iniziare a riconoscere i colori, ma soprattutto le emozioni e ascoltare canzoni, suoni e fiabe. Il tessuto dell’orsacchiotto è super morbido e di alta qualità, adatto per i bambini così piccoli. Le 5 carte delle emozioni sono incluse e vi sono tre modalità di gioco. In questo modo Agata
potrà avviarsi alla scoperta di ciò che prova in autonomia per confrontarsi poi con i suoi fratelli. Allegra
e Orlando (il Furioso) hanno nomi collegati proprio alle emozioni, che bella coincidenza è questa?

La scuderia Ferrari la formula 1 telecomandata, con il comando ispirato al volante della vera Ferrari, disegnato infatti dai loro sponsor ufficiali! Questa macchinina telecomandata farà innamorare tutti i bambini. Penso proprio che anche Allegra si divertirà un mondo a “guidarla” per tutta la casa.

Queste sono le proposte di Chicco per i regali di Natale. Interattivi, belli e divertenti e nel mio caso adatti veramente a tutte le età dei miei tre bambini. Insomma…Chicco è sempre una garanzia!

chicco giochi natale

MAMMA GLAMOUR

Tra i tanti design shop ho trovato complementi d’arredo scandinavi per avere una casa tutta nordica.

La magia del nord, i paesaggi innevati, le lucine per strada, le candele alla finestra, l’aria fredda che ti fa uscire il fumo dalla bocca. Andare in bicicletta (anche) con la brina, i cappotti lunghi, i paraorecchie, gli stivali con il pelo e le sciarpone di lana.

E poi rientrare in casa, in una di quelle accoglienti, con le finestre strette e lunghe e un soggiorno grande e luminoso. Oppure in una casetta rossa, tipica, in legno e con la porta bianca. Il giardino con il porticato e gli alberi tutti intorno.

Ecco una design guide per avere una casa scandinava con 5 elementi di arredo.

1) La poltrona croisette rosa la potete trovare su Smallable 

complementi arredo scandinavi

2) Il tavolino da caffè Terra Table lo potete acquistare su Normann Copenhagen

complementi arredo scandinavi

3) Il MonoVaso di Lågom  lo trovate su Ide Design 

complementi arredo scandinavi

4) Bow Candle di Ferm living che fa tanto Natale, ma che è bello tutto l’anno.

complementi arredo scandinavi

5) Tappeto grigio in lana tirata a mano, disponibile su Smallable

complementi arredo scandinaviPochi elementi ma di grande effetto per arredare la casa in stile nordico che ricordiamolo, non vuol dire “solo” minimalismo e freddezza, al contrario. L’arredamento scandinavo ti scalda il cuore con le sue forme, i suoi materiali e una totalità di effetti che non possono non piacere.

Se ti piace l’Europa del Nord, la Scandinavia e l’Hygge mood, ti potrebbero piacere anche questi articoli:

https://www.mammaglamour.it/lifestyle/momenti-hygge/  alla ricerca del “cozyness”!

La mia casa in stile nordico – welcome in!

Dovremmo imparare tutte dalle mamme scandinave!

Se avete suggerimenti di altri siti, non per forza in stile nordico, e avete voglia di condividerli, commentate qui sotto con il nome dello shop oppure il link! Sono sempre alla ricerca di novità e mi piace farmi consigliare cose che magari prima non conoscevo.

Grazie!

{questo post non è sponsorizzato}

MAMMA GLAMOUR