Follow Me

Close

Per noi è come ossigeno. Per noi aria o acqua è la stessa cosa. Per noi quel bagliore che si vede la mattina, quando il sole sta per sorgere, quella luce accecante che rende l’acqua un diamante, ecco quello, quello non ti potrà mai rendere cieco, anche se i tuoi occhi fanno per chiudersi, rimangono lì, a guardare, comunque.

Processed with VSCO with q4 preset

IL MARE.

A guardare il mare.

Come per me, così per i miei figli. Un’amore nato INSIEME, un legame che si viene a creare quando il loro cuore inizia a battere, a battere dentro la pancia.

È per questo che io senza mare non ci so stare. È per questo che Allegra, anche quando siamo sulle colline toscane, mi chiede se dietro quella montagna poi si vede il mare. Io le rispondo che il mare, il nostro mare, non c’è dappertutto, che in collina ci sono i bassipiani e in montagna la neve. Che solo sulla costa esistono le onde, i tuffi dalla boa, il risacco della battigia e gli scogli con i granchi.

Processed with VSCO with q4 preset

Che la maschera per vedere le meduse la si può usare solo al mare, perché sul Lago d’Arpy l’acqua è ghiacciata e non si può indossare il costume da bagno.

Che i pesciolini che ti mordicchiano le caviglie a fine stagione, sono stufi di averci tra i piedi, li abbiamo disturbati già fin troppo.

Per noi il mare è vita, per noi il mare significa rispetto, e non solo una grande vasca da bagno in cui divertirsi con il materassino di plastica.

Per noi mare vuol dire anche GRAZIE perché la mattina quando apri la finestra vedi azzurro. E nessun altro colore.

Per noi il mare non è solo d’estate, anzi, è soprattutto d’inverno, è quando con il vento gelido vedi l’acqua che cambia colore, è le mareggiate di Dicembre con l’acqua salata che sale fino in passeggiata. È i gusci di conchiglie lasciati sulla sabbia, è le stelle marine: la mamma e i suoi bambini.

Per noi mare è avventura, è una barca a fine luglio e una famiglia di delfini che ti salta sulla prua. È l’emozione nel vedere i tuoi bambini entusiasti mentre guardano a bocca aperta quei pesci così grandi, mentre ci regalano uno spettacolo degno dei migliori atleti circensi, eppure è tutto vero. Eppure è SOLO natura.

Per noi non è stato troppo difficile insegnare ai nostri figli ad amare il mare. A dire loro che dentro quell’immensa distesa di acqua ci sono mamme e papà, ci sono cuccioli di squalo e di balene, di pesce spada e tonni dalla pinna gialla.

Processed with VSCO with q4 preset

Lo hanno capito fin da subito. Senza troppi giri di parole, come un qualcosa di innato presente in loro, come se avessero sempre saputo che dentro l’acqua c’è vita.

Orlando nella doccia dice “peci, peci, peci!”

I miei bambini si sentono in completa armonia con il mondo marino: dagli animali che lo abitano, ai mezzi per divertirsi, come una tavola da surf o una barca a vela.

Papà Glamour è un velista e ha anche un cantiere navale, per lui il mare probabilmente è la sua seconda anima, e non poteva fare cosa migliore che infondere questo amore direttamente nelle vene dei suoi figli.

Si lo posso dire, Ally e Dado sono dei veri lupi di mare, anzi dei CUCCIOLI di mare!

Saranno almeno 10 anni che non visito l’Acquario di Genova, venerdì ci ritorno, insieme alla mia bambina, per farle vedere “da vicino” cosa succede nell’acqua sotto di noi, e per tante altre attività…Marine ovviamente!

Non siete curiosi?

Allora seguitemi..ah portatevi un asciugamano, mi raccomando ?!

#cuccioliacquario

Processed with VSCO with f2 preset

Ho deciso di raccogliere in questo post i miei “essenziali per l’autunno” attenzione pero’, ce n’e’ uno che e’ meglio utilizzarlo il meno possibile!!!

Voglio iniziare con Bubushandmade, in assoluto il mio handmade brand design preferito, perche’ originale, sempre alla moda e soprattutto ogni capo viene realizzato interamente a mano e con materiali 100% italiani.

Dal jersey, all’eco pelle, dalle gonnelline super Glam alle tute da ginnastica per perfetti monelli!!!

Senza parlare delle stampe rigate, le stelline e le felpe da draghetto!

Io mi sono innamorata…e vorrei tutte le collezioni Bubu’s!!!
14370345_982445591880884_7272706907824726490_n

Con l’autunno, ovviamente arriva anche l’asilo (EVVAI!!!) e quest’anno per rendere riconoscibile tutto il necessario per la scuola materna, ho scelto le etichette di Ludilabel.

Le fantasie da scegliere sono tantissime, tra le tante vi sono anche i personaggi Disney piu’ famosi del momento!

14079767_958681587590618_755033099448367999_n

Passiamo al momento della pappa invece…Orlando finalmente mangia da solo! Abbiamo faticato un bel po’, ma grazie anche all’utilizzo di EzPz adesso mangia bene e con gusto…Il bavaglino non lo vuole ancora, ma io intanto mi diverto a lavare!!!

14068118_959498354175608_6053201463690019970_n

Per la sezione crafthanmade invece vi faccio scoprire la dolcissima Virginia Mangione che realizza scritte personalizzate con filo di ferro e ricami in lana. Io ovviamente ho scelto il bianco e il grigio, ma i suoi colori sono veramente tantissimi!

14203358_971716799620430_4007192678407210418_n

Non dimentichiamoci di noi mamme e, purtroppo anche del fatto che, ogni tanto, bisogna pulire casa per renderla quanto meno decente! Sto parlando del mio caso eh! Per questo ho scelto Nuncas, perche’ risolve un sacco dei miei “problemi”. Dalla pulizia del pavimento, all’ammorbidente per la lavatrice e il profuma cassetti. Senza dimenticarsi della linea green e quella sport.

14222363_965298650262245_8176445845120323462_n

Infine, il termometro intelligente Oblumi Tapp in grado di rilevare la temperatura al solo contatto con la fronte. Oblumi rileva tutte le temperature e ti dice anche quando bisogna prendere le medicine e se papa’ vuole sapere quanta febbre ha il suo bambino, basta un sms!

Oblumi Tapp rileva anche la temperatura dei liquidi.

Da provare…Ma non sui bambini!!!

Processed with VSCO with q4 preset

Questa potrebbe diventare una nuova rubrica…Quindi vi aspetto per i “winter essentials”!

A presto.

MAMMA GLAMOUR

Vi racconto il nostro Pic Nic nel cuore di Milano, che poi sembrava di essere un po` a Parigi…

lili-gaufrette-pic-nic-sur-lherbe_ph-carlotta-coppo-37

Metti un Mercoledi` pomeriggio qualunque, di quelli che non capisci se e’ ancora Estate o Autunno, di quelli che il sole e’ bollente, ma appena la luce si fa debole, allora devi metterti il cardigan.

lili-gaufrette-pic-nic-sur-lherbe_ph-carlotta-coppo-103

lili-gaufrette-pic-nic-sur-lherbe_ph-carlotta-coppo-64

Metti dei palloncini rosa, lilla e bianchi e con loro mettici delle bambine, delle filles tutte vezzose, tutte bon ton, quasi delle bambole, ma con l’animo sempre innocente. Vero.

lili-gaufrette-pic-nic-sur-lherbe_ph-carlotta-coppo-117

lili-gaufrette-pic-nic-sur-lherbe_ph-carlotta-coppo-116

Metti che poi tutte queste bambine non si conoscessero affatto prima, metti che si incontrino in un parco, a Milano, insieme alle loro Mamme(blogger). E metti che siano tutte vestite eleganti.

Tulle, Salopette, Fiocchi e Paillettes.

lili-gaufrette-pic-nic-sur-lherbe_ph-carlotta-coppo-99

lili-gaufrette-pic-nic-sur-lherbe_ph-carlotta-coppo-101

lili-gaufrette-pic-nic-sur-lherbe_ph-carlotta-coppo-50

lili-gaufrette-pic-nic-sur-lherbe_ph-carlotta-coppo-86

lili-gaufrette-pic-nic-sur-lherbe_ph-carlotta-coppo-85

lili-gaufrette-pic-nic-sur-lherbe_ph-carlotta-coppo-92

Metti una felicita’ che si puo’ trovare in un sorriso, in un palloncino che vola verso il cielo. Stare bene davvero, con visi nuovi, e bambine che corrono e si rincorrono, che si prendono e si nascondono.

lili-gaufrette-pic-nic-sur-lherbe_ph-carlotta-coppo-95

lili-gaufrette-pic-nic-sur-lherbe_ph-carlotta-coppo-96

lili-gaufrette-pic-nic-sur-lherbe_ph-carlotta-coppo-71

Metti le bolle di sapone, un tramezzino alla marmellata e della frutta fresca; dei pennarelli per tessuti e mani sporche.

lili-gaufrette-pic-nic-sur-lherbe_ph-carlotta-coppo-30 lili-gaufrette-pic-nic-sur-lherbe_ph-carlotta-coppo-51

Ho deciso che questo e’ stato il nostro modo per iniziare l’Autunno, per respirare un’aria nuova e indossare i vestiti confortevoli ed eleganti di Lili Gaufrette Fall-Winter 2016.

Many thanks to Studio Zini Milano.

Ph. Carlotta Coppo

 

MAMMA GLAMOUR

 

 

Credete sia impossibile cambiare un uomo? Io invece l’ho visto fare…Grazie a mia figlia.

Dicono sempre male di noi donne, che siamo isteriche, che siamo permalose, che non abbiamo il senso dell’umorismo, che ci arrabbiamo di niente…

Io ho conosciuto un ragazzo, che prima di diventare padre incarnava piu’ o meno tutte queste caratteristiche (tranne l’essere isterico!) ma vi assicuro: permaloso fino al midollo!!! 

E comunque lo e’ tutt’ora.

Pero’ qualcosa e’ cambiato.

E’ successo un non so che di molto dolce, di assoluta tenerezza, qualcosa che si comprende solo vivendo, qualcosa che accade perche` si ama…

Martino ha 3 fratelli, tutti maschi. Non e’ mai stato abituato a stare a stretto contatto con una femmina, una sorella per esempio, o una cugina. Nella sua famiglia hanno sempre prevalso i maschi.

Poi un giorno Martino e’ diventato papa’, papa’ di una femmina.

Ed cosi’ che arriva Allegra e lo destabilizza, gli crea quella giusta dose di scombussolamento, di bollore nello stomaco, di cuore che batte all’impazzata e tu proprio non lo vuoi fermare. Arriva una femmina che lo fara’ innamorare piu’ di qualsiasi altra donna sul pianeta terra.

Quando metti al mondo tua figlia, qualcosa di sicuro cambia.

dscn2458

3.7.12

Guardi lei negli occhi e tutto si fa piu’ chiaro, capisci che non puoi essere piu’ duro, capisci che ci vuole dolcezza, che quelle manone non serviranno solo per dare delle pacche sulle spalle, ma le utilizzerai per pettinare le Barbie insieme a lei e te le sporcherai di trucco mentre ti chiede di pitturarle la faccia.

La tua gelosia si fara’ da parte quando ti chiedera’ di metterle la gonna da ballerina e di prenderle la borsetta sullo scaffale in alto perche’ ancora non ci arriva, perche’ ancora e’ piccola, perche’ tu la vedrai sempre come qualcosa di perfetto che insieme a me hai creato. La vedrai sempre piccola, ma lei e’ del modo.

Una femmina che puoi baciare davanti a me senza che io mi arrabbi, una femmina da abbracciare, da toccare, una femmina poi, con quegli occhi li…Una femmina lei, che ti incanta per le sue ciglia chilometriche e quei capelli boccolosi biondi.

Beh si, lei e’ la tua bambina e lo sara’ anche quando avra’ 30 anni, quando il suo fidanzato la verra’ a prendere sotto casa, e tu non potrai farci nulla, perche e’ tutto giusto cosi. Ma lei sara’ sempre la tua bambina, te lo assicuro.

Perche’ tu non lo sai, e allora vai a chiederlo al mio di papa’, che si e’ fatto piccolo piccolo e ti ha lasciato tutto lo spazio che meritavi. Vai a chiedere al suo cuore quanto spazio occupa la “Trilly” li dentro.

Allegra cosi’ piccola e ha cambiato un uomo.

Mentre nasceva lei, nascevi di nuovo anche tu.

Inizi a capire quanto sia difficile relazionarsi con una donna: prima me, e poi lei…Solo col tempo ti sei ammorbidito, ci sono voluti anni perche’ tu non ti arrabbiassi se lei voleva tutta la cameretta rosa e non gliene importava del surf. E’ stata lei che ha dispiegato tutto e tu improvvisamente hai capito.

Capisci che e’ una FEMMINA. Punto.

E avrai sempre un occhio di riguardo verso di lei. Volente o nolente sara’ cosi’.

Anche quando l’aspetterai fuori dalla discoteca alle 4 di mattina, tu l’amerai incondizionatamente, per sempre, per tutta la vita.

attachment-1-51

<3

MAMMA (GLAMOUR)

 

 

 

Caro il mio Settembre, ti scrivo per dirti che non mi freghi, tu a me piaci e ora ti spiego perche’…

E’ vero, una volta pensavo a te come un acerrimo nemico, come il mese in cui si doveva tornare a scuola e fare i conti con i compiti mai finiti, o meglio, mai iniziati, il pensiero di rivedere professori, compagni e amici che ti stavano un po’ stretti, come i mocassini di cuoio che mi comprava mia mamma quando ero piccola.

Poi all’improvviso capii che in fondo non sei cosi’ male…Le spiagge si svuotano e fai diventare il mare di nuovo limpido e piatto, calmo, si tutto torna calmo.

La vita riprende i suoi ritmi, si torna ad essere tutti abbastanza regolari, mai ordinati, solo un po’ piu’ precisi.

Io oggi vedo in te una scatola piena di opportunita’, di occasioni, di prospettive da saper cogliere e renderle proprie. Mi piaci quasi forse piu’ che Gennaio, l’anno nuovo mi spaventa, tu invece mi regali mail di lavoro fantastiche, ma ancora il sole e’ caldo e posso indossare i sandali ameno fino a fine mese!

Mi piaci perche’ il 5 fai ricominciare l’asilo, e anche se mi mancheranno da morire i miei bambini che girano per casa e mi scrivono sui muri, spiaccicando biscotti sul divano e chiamandomi ininterrottamente 10.586 volte al secondo, so che anche loro necessitano di una piccola pausa dalla Mamma…Tanto poi al pomeriggio andiamo a fare il bagno tutti insieme!

Ho l’agenda gia’ quasi piena per tutto il mese, tanti progetti realizzati e altrettanti che spero si realizzino a breve, per il resto non smettero’ mai di andare oltre, di farmi spazio, di far capire che ci sono, perche’ se stai ferma tutti di guardano,ma nessuno poi ti vede davvero.

Settembre tu piaci per questo: regali sogni e concretezza, ma non mi sconvolgi mai pienamente. Ti fai aspettare, e per noi che viviamo il mare tutto l’anno, ti aspettiamo come quando un bambino aspetta il regalo di Natale.

sett

 

Quindi, lo dico io a te, non deludermi perche’ dopo Maggio ci sei anche tu, tra i miei mesi preferiti.

Io ti ho avvisato!

GRAZIE

MAMMA GLAMOUR.